ESCLUSIVO Conosci il tuo corpo, riprendi il controllo e migliora la tua salute

  • Nessun prodotto nella lista
  • Nessun prodotto aggiunto al confronto
  •  x 
  • Il tuo carrello è ancora vuoto

Acetyl L-Carnitine con Alpha Lipoic Acid 400 mg/200mg (#66070)

005091
Amino 1500 mg
001770
Vitamina-E, 400 IU, 100 Rilascio Rapido Softgels (#1770)
29,99 €
Sconto
Disponibile
- Supporta la funzione antiossidante.
- Aiuta il metabolismo.
- Indicata da assumere come parte di un programma di invecchiamento attivo.

Invecchiando, le nostre cellule riescono a contrastare meno gli effetti dannosi dei radicali liberi e dello stress ossidativo. Lo stress ossidativo può portare all'invecchiamento precoce delle cellule. Studi su animali indicano che la combinazione di acido alfa lipoico e L-acetil carnitina aiuta il metabolismo a combattere i radicali liberi e lo stress ossidativo.
L’integratore in capsule di L-ACETIL CARNITINA 400MG W / ACIDO ALFA LIPOICO 200 mg può essere assunto come parte di un programma di invecchiamento attivo.
Email

Informazioni generali – L- Acetil Carnitina

L-Acetil Carnitina è un amminoacido (un elemento costitutivo delle proteine) che viene prodotto naturalmente nell’organismo e che lo aiuta a produrre energia.

L-Acetil Carnitina viene utilizzata come integratore per il trattamento di una serie di patologie neurologiche, come il morbo di Alzheimer, perdita di memoria associata all’invecchiamento, depressione a esordio tardivo, difficoltà dell’elaborazione del pensiero legata all’abuso di alcol e malattia di Lyme. Viene anche usata nella sindrome di Down, nei pazienti affetti da scarsa circolazione sanguigna nel cervello, cataratta, dolore neuropatico dovuto al diabete, dolore neuropatico dovuto ai farmaci usati nel trattamento dell'HIV e paralisi facciale.

Alcuni uomini usano L-Acetil Carnitina per l'infertilità, per alleviare i sintomi dell’andropausa (bassi livelli di testosterone dovuti all'invecchiamento) e per il trattamento della malattia di Peyronie, una patologia che colpisce il pene.

L’organismo può convertire L-Carnitina in L-Acetil Carnitina e viceversa. Tuttavia, non si è a conoscenza se gli effetti di L-Acetil Carnitina derivino dalla stessa sostanza chimica, dalla L-Carnitina o da qualche altra sostanza chimica prodotta lungo il percorso. Per il momento, non bisogna sostituire una forma di carnitina con un'altra.

Come agisce?

L-Acetil Carnitina aiuta l'organismo a produrre energia. È importante per la funzione cardiaca e cerebrale, per i movimenti muscolari e per molti altri processi corporei.

Usi ed Efficacia

  • Miglioramento dei problemi di memoria negli anziani.
  • Miglioramento della memoria nelle persone con problemi di abuso di alcol - L'assunzione di L-Acetil Carnitina sembra migliorare la memoria nelle persone di età compresa tra 30 e 60 anni nelle quali un abuso di alcol ha prodotto difficoltà dell’elaborazione del pensiero a lungo termine.
  • Riduzione del dolore neuropatico causato dal diabete - L-Acetil Carnitina riduce il dolore soprattutto in quelle persone che non hanno una lunga storia di diabete o che hanno un diabete di tipo 2 scarsamente controllato.
  • Trattamento della malattia di Peyronie, una patologia del tessuto connettivo negli uomini - L-Acetil Carnitina sembra essere più efficace del farmaco tamoxifene per ridurre il dolore e rallentare il peggioramento della condizione.
  • Trattamento dell’infertilità maschile causata dall'infiammazione di alcuni organi e tessuti riproduttivi (prostata, vescicole seminali ed epididimo) - L'assunzione di L-Acetil Carnitina per via orale, insieme alla L-Carnitina, per una durata di 6 mesi, sembra aumentare il numero e la motilità degli spermatozoi. Le carnitine vengono utilizzate dopo 2 mesi di trattamento con farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), come l'aspirina.
  • Trattamento dei sintomi del deficit della produzione di testosterone correlato all'età (andropausa) - L'assunzione di L-Acetil Carnitina per via orale, insieme a L-Propionil Carnitina, sembra alleviare i sintomi legati alla diminuzione dei livelli dell’ormone maschile. Questa combinazione, assunta per 6 mesi, sembra migliorare la disfunzione sessuale, la depressione e l'affaticamento allo stesso modo del testosterone maschile.
  • Miglioramento del flusso di sangue al cervello – La somministrazione di una singola dose di L-Acetil Carnitina per endovena (IV) sembra produrre miglioramenti a breve termine del flusso sanguigno nel cervello in persone che soffrono di cattiva circolazione del sangue nel cervello.
  • Trattamento del morbo di Alzheimer - L-Acetil Carnitina è maggiormente efficace negli individui affetti da morbo di Alzheimer ad esordio precoce che hanno un’età inferiore ai 66 anni, una più rapida progressione della malattia e declino mentale.
  • Depressione - Alcune ricerche mostrano che L-Acetil Carnitina potrebbe migliorare l'umore e diminuire la depressione nella popolazione anziana.
  • Debolezza muscolare causata da farmaci assunti per l’HIV – Secondo alcune ricerche, L-Acetil Carnitina potrebbe aiutare ad alleviare l’indebolimento muscolare causato dall’assunzione di alcuni farmaci per l’HIV.

Effetti collaterali e Sicurezza

L-Acetil Carnitina è ABBASTANZA SICURA nella maggior parte degli adulti e POSSIBILMENTE SICURA nella maggior parte dei bambini, se viene assunta per via orale. Può causare alcuni effetti collaterali, tra cui mal di stomaco, nausea, vomito, secchezza delle fauci, mal di testa e irrequietezza. Può anche causare un tipico odore “di pesce” nelle urine, nella saliva e nel sudore.

L-Acetil Carnitina è POSSIBILMENTE SICURA nella maggior parte degli adulti, se somministrata per via diversa da quella orale. Si raccomanda di assumerla sotto stretto controllo medico.

Precauzioni e avvertenze speciali:

Gravidanza e allattamento: Non si conosce abbastanza sull'uso di L-Acetil Carnitina durante la gravidanza e l'allattamento. Si raccomanda di evitarne l'uso per la propria sicurezza.

Dolore neuropatico causato dalla chemioterapia: L-Acetil Carnitina potrebbe peggiorare i sintomi nei pazienti affetti da dolore neuropatico causato dai taxani, una classe di farmaci chemioterapici.

Ipotiroidismo: Vi è una certa preoccupazione che L-Acetil Carnitina possa interferire con l'ormone tiroideo. Non usare L-Acetil Carnitina in presenza di una tiroide poco attiva.

Epilessia: un aumento nel numero o nella gravità delle crisi è stato segnalato in persone con una storia di epilessia che hanno usato L-Carnitina per via orale o per via endovenosa (IV). Poiché la L-carnitina è correlata a L-Acetil Carnitina, ciò potrebbe anche verificarsi con L-Acetil Carnitina. Non assumere L-Acetil Carnitina in caso di un qualsiasi episodio convulsivo.

Interazioni

Non assumere L-ACETIL CARNITINA in combinazione con:

Acenocumarolo (Sintrom) - farmaco anticoagulante:

Acenocumarolo (Sintrom) viene usato per rallentare la coagulazione del sangue. L-Acetil Carnitina potrebbe aumentare l'efficacia dell’acenocumarolo (Sintrom) e, di conseguenza, rallentare troppo la coagulazione sanguigna. Potrebbe essere necessario modificare la dose assunta di acenocumarolo (Sintrom).

Essere cauti nell’assunzione di L-ACETIL CARNITINA in combinazione con:

Warfarin (Coumadin) - farmaco anticoagulante:

Warfarin (Coumadin) viene usato per rallentare la coagulazione del sangue. L-Acetil Carnitina potrebbe aumentare gli effetti del Warfarin (Coumadin) e aumentare le probabilità di  formazione di lividi o emorragie. Assicurarsi di eseguire regolarmente esami ematici. Potrebbe essere necessario modificare la dose assunta di Warfarin (Coumadin).

Dosaggio

I seguenti dosaggi sono frutto di ricerca scientifica:

PER VIA ORALE:

  • Per perdita di memoria associata all’invecchiamento: 1500-2000 mg di L-Acetil Carnitina al giorno per 3 mesi.
  • Per la stanchezza legata all’invecchiamento: 2 g di L-Acetil Carnitina due volte al giorno per 180 giorni.
  • Per carenza di testosterone correlata all’invecchiamento: 2 g di L-Acetil Carnitina più 2 g di L-Propionil Carnitina ogni giorno per 6 mesi.
  • Per l’astinenza da alcol: 1-3 g di L-Acetil Carnitina da somministrare per via endovenosa per 10 giorni. Quindi, per i successivi 80 giorni, assumere 3 g di L-Acetil Carnitina al giorno per via orale.
  • Per il morbo di Alzheimer: 1500-3000 mg di L-Acetil Carnitina per via orale al giorno in due o tre dosi divise per 3-12 mesi.
  • Per migliorare la memoria nelle persone che abusano di alcol: 2 g di L-Acetil Carnitina al giorno per 90 giorni.
  • Per il dolore neuropatico nelle persone affette da diabete: 1500-3000 mg di L-Acetil Carnitina per via orale al giorno in dosi suddivise per un anno. In alcuni casi, 1000 mg di L-Acetil Carnitina per via intramuscolare per 10-15 giorni prima dell’assunzione per via orale.
  • Per una scarsa funzionalità cerebrale in soggetti con malattie del fegato (encefalopatia epatica): 2 g di L-Acetil Carnitina due volte al giorno per 90 giorni.
  • Per l'infertilità maschile:
  • 1 g di L-Acetil Carnitina più 2 g di L-Carnitina al giorno per l’infertilità maschile
  • Per l'infertilità maschile secondaria da prostato-vesiculo-epididimite batterica: 500 mg di L-Acetil Carnitina più 1 g di L-Carnitina ogni 12 ore da assumere dopo 2 mesi di trattamento con farmaci antiinfiammatori non steroidei (FANS).
  • Per l'infertilità maschile causata da scarsa motilità degli spermatozoi: una combinazione di 1660 mg di L-Arginina, 150 mg di L-Carnitina, 50 mg di L-Acetil Carnitina e 200 mg di Panax ginseng al giorno per 3 mesi.
  • Per l'infertilità maschile dovuta a ipertrofia della prostata da infezione da Clamidia: una combinazione di 1660 mg di L-Arginina, 150 mg di L-Carnitina, 50 mg di L-Acetil Carnitina e 200 mg di Panax ginseng da assumere ogni giorno per 6 mesi insieme a 600 mg di prulifloxacina.
  • Per la malattia di Peyronie: 1 g di L-Acetil Carnitina due volte al giorno per 3 mesi.

PER ENDOVENA:

  • Per astinenza da alcol: 1-3 g di L-Acetil Carnitina per via endovenosa in 3-4 ore per 10 giorni. Successivamente, 3 g di L-Acetil Carnitina per via orale al giorno per 80 giorni.
  • Per migliorare il flusso di sangue al cervello: una singola dose di 1500 mg di L-Acetil Carnitina per via endovenosa.

INIEZIONI INTRAMUSCOLARI:

  • Per il dolore neuropatico causato dal diabete: 1000 mg di L-Acetil Carnitina da iniettare giornalmente per 10-15 giorni. In alcuni casi, 2000 mg di L-Acetil Carnitina sono stati assunti per via orale ogni giorno per 12 mesi dopo le iniezioni.

Informazioni generali - Acido Alfa Lipoico

L'acido alfa lipoico è una sostanza chimica antiossidante simile alla vitamina. Lievito, fegato, reni, spinaci, broccoli e patate sono buone fonti di acido alfa lipoico. Inoltre, viene prodotto in laboratorio per uso medico.

L'acido alfa lipoico è comunemente assunto per via orale per il diabete e per i sintomi ad esso correlati come bruciore, dolore e intorpidimento delle gambe e delle braccia. Viene anche somministrato per endovena (IV) per gli stessi usi. Alte dosi di acido alfa lipoico sono approvate in Germania per il trattamento degli stessi sintomi correlati al sistema nervoso.

Come agisce?

L'acido alfa lipoico sembra aiutare a prevenire alcuni tipi di danno cellulare e a ripristinare anche i livelli vitaminici, come la vitamina E e la vitamina C. è,  inoltre, dimostrato che l'acido alfa lipoico può migliorare la funzione e la conduzione dei neuroni nei casi di diabete.

L'acido alfa lipoico nell’organismo è usato per convertire i carboidrati per produrre energia per gli altri organi del corpo.

L'acido alfa lipoico ha una funzione antiossidante, il che significa che potrebbe fornire protezione al cervello in condizioni di danni o lesioni. I suoi effetti antiossidanti possono anche essere utili in alcune patologie che colpiscono il fegato.

Usi ed Efficacia

  • Invecchiamento della pelle – Studi preliminari suggeriscono che l'applicazione di una crema contenente acido alfa lipoico al 5% potrebbe ridurre rughe e ruvidità della pelle causate dai raggi solari. Inoltre, l'assunzione di un prodotto specifico contenente acido alfa lipoico e altri ingredienti sembra migliorare l'elasticità e ridurre le rughe e la ruvidità dovute all’invecchiamento della pelle.
  • Intervento di bypass aorto-coronarico (CABG) – Ricerche suggeriscono che l'assunzione di un prodotto contenente acido alfa lipoico, coenzima Q10, magnesio, acidi grassi omega-3 e selenio fino a 2 mesi prima e 1 mese dopo l'intervento sembra diminuire le complicanze derivanti da un intervento di bypass.
  • Diabete – L’assunzione di acido alfa lipoico per via orale o per via endovenosa sembra migliorare i livelli di zucchero nel sangue nelle persone affette da diabete di tipo 2. Tuttavia, alcuni risultati contraddittori dimostrano che non influisce sullo zucchero nel sangue. I motivi di tali incoerenze possono essere legate a quando al paziente è stato diagnosticato il diabete, all'uso di farmaci antidiabetici o alla purezza del trattamento con acido alfa lipoico. L'acido alfa lipoico non sembra migliorare i livelli di zucchero nel sangue nelle persone con diabete di tipo 1.
  • Dolore neuropatico nel diabete - L'assunzione di 600-1800 mg di acido alfa lipoico per via orale o endovenosa sembra migliorare i sintomi come bruciore, dolore e intorpidimento delle gambe e delle braccia nelle persone con diabete. Possono essere necessarie da 3 a 5 settimane di trattamento per migliorare i sintomi. Dosi inferiori di acido alfa lipoico non sembrano funzionare.
  • Perdita di peso – Secondo alcuni studi, l'assunzione giornaliera di 1800 mg di acido alfa lipoico per 20 settimane riduce il peso nelle persone in sovrappeso. Dosi inferiori di 1200 mg non sembrano funzionare.
  • Epatopatia alcolica - L'assunzione giornaliera di acido alfa lipoico per un massimo di 6 mesi non migliora la funzionalità epatica né riduce il danno epatico in soggetti con malattia epatica legata all’abuso di alcool.
  • Mal di montagna - L'assunzione di acido alfa lipoico insieme a vitamina C e vitamina E non sembra prevenire il mal di montagna.
  • Problemi ai nervi cardiaci (neuropatia autonomica cardiaca) - L'assunzione per via orale di acido alfa lipoico sembra migliorare i problemi ai nervi cardiaci, ma non i sintomi clinici ad essa associati.
  • Danni nervosi causati dalla chemioterapia - L'assunzione di acido alfa lipoico per via orale durante la chemioterapia con cisplatino o oxaliplatino non sembra ridurre il danno ai nervi delle braccia e delle gambe causato dalla chemioterapia.
  • Danni ai reni causati da mezzi di contrasto - L'aggiunta di acido alfa lipoico alla terapia di idratazione standard, utilizzata prima e dopo un'angiografia coronarica, non sembra contribuire a prevenire i danni ai reni causati dai mezzi di contrasto.
  • Danni alla retina causati dal diabete - L'assunzione giornaliera di acido alfa lipoico per 24 mesi non migliora i danni alla retina causati dal diabete.
  • Problemi cerebrali correlati all'HIV - L'assunzione per via orale di acido alfa lipoico non ha alcun effetto sui problemi cerebrali legati all'HIV.

Per ulteriori informazioni sul prodotto, consultare la pagina ACIDO ALFA LIPOICO 

Indicazioni

 For adults, take two (2) capsules one to two times daily, preferably with a meal. 

Ingredienti

acetyle

Other Ingredients: Gelatin, Vegetable Cellulose, Acacia Gum, Medium Chain Triglycerides. Contains <2% of: Silica, Vegetable Magnesium Stearate. 

No Artificial Flavor or Sweetener, No Preservatives, No Sugar, No Starch, No Milk, No Lactose, No Soy, No Gluten, No Wheat, No Yeast, No Fish, Sodium Free.

----------------------------------

Formato 2 capsule
Servi per contenitore 15
Importo per servizio% valore giornaliero
Acetil L-Carnitina HClFree forma 800 mg *
Alfa lipoico 400 mg **

**Valore giornaliero non stabilito.

Altri ingredienti: gelatina, cellulosa vegetale, gomma di acacia, trigliceridi a catena media. Contiene <2% di: silice, stearato di magnesio vegetale.

Avvertenze

WARNING: If you are pregnant, nursing, taking any medications or have any medical condition, consult your doctor before use. Discontinue use and consult your doctor if any adverse reactions occur. Keep out of reach of children. Store at room temperature. Do not use if seal under cap is broken or missing.

0 Recensioni

Nessuna recensione disponibile per questo prodotto.

Condividiamo le nostre scoperte mediche sull'efficacia del "mix di integratori alimentari" con le seguenti aziende farmaceutiche:

  • 1